Pollo alla cacciatora: prima ricetta dell’autunno


pollo alla cacciatora

Siete alla ricerca di uno sfizioso secondo piatto ma vi sembrano tutti banali, e non avete voglia di riproporre l’ennesimo piatto a base di carne o pesce ai vostri ospiti? Se volete stupirli, pur non discostandovi tropo dalla tradizione, e quindi avendo al sicurezza di presentare loro un secondo piatto buono e gustoso che sicuramente rispecchierà i loro gusti, potete optare per un delizioso pollo alla cacciatora. E’ veramente molto buono e saporito e potrete prepararlo anche la sera per il pranzo del giorno seguente: nel caso in cui faccia molto caldo sarà sufficiente che lo mettiate in frigorifero e potrete gustarlo in tutta la sua bontà dopo averlo semplicemente fatto scaldare in padella.

Ciò che vi occorre per preparare il pollo alla cacciatora è il pollo tagliato a pezzi, dei pomodorini, capperi, olive, sale e olio. Fate scaldare un filo d’olio in una padella, unite i pomodorini lavati e tagliati a metà e fateli cuocere per 5 minuti. Unite il pollo tagliato a pezzi non troppo grandi, le olive e i capperi. Salate, versate un goccio d’acqua calda e proseguite la cottura per 15-20 minuti a fiamma bassa, aggiungendo acqua qualora il pollo tendesse a asciugarsi.

Potete servire il pollo alla cacciatora in semplicità o su un letto di croccante lattuga, per ottenere un contrasto tra caldo e freddo e un delicato e gradevole effetto visivo.

Potete accompagnare il pollo alla cacciatora con un vino rosso delicato e profumato, non eccessivamente forte altrimenti rischierebbe di coprire il sapore del pollo.

Gomme da auto 4 stagioni: offerte e promozioni online


Le gomme dell’auto sono una componente importantissima e, per avere la sicurezza di viaggiare senza problemi e rischi per la propria incolumità, è importante che vengano effettuati dei controlli periodici sullo stato dei pneumatici, in modo da procedere a cambiarli qualora fossero usurati o non consentissero di tenere bene l’aderenza sulla strada.

Quando si parla di gomme dell’auto spesso si pensa alle classiche gomme estive, anche se bisogna sempre tenere in considerazione che sistono vari tipi di pneumatici, i cui principali sono quelli estivi, quelli invernali  e le gomme quattro stagioni. Le gomme dell’auto invernali, conosciute anche come pneumatici termici o da neve, devono essere utilizzati dal 15 ottobre al 15 aprile (, qualora non si avessero, la legge obbliga ad avere in macchina le catene da neve da poter usare in caso di copiose nevicate o qualora la strada ghiacciasse), mentre negli altri periodi dell’anno è possibile impiegare le gomme estive. Le gomme da auto quattro stagioni possono essere usate, come suggerisce il nome, in tutte le stagioni dell’anno, anche se occorre sempre prestare molta attenzione al loro stato di conservazione e, qualora si effettuassero molti km, occorrerà cambiarle spesso altrimenti potrebbero non essere assicurata la buona aderenza alla strada. Talvolta si pensa che scegliendo le gomme da auto quattro stagioni, invece di optare per quelle estive e sostituirle poi con quelle invernali da ottobre a aprile, si risparmi: in realtà la manutenzione e i frequenti cambi dei pneumatici, a causa dell’usura, fanno sì che i vantaggi economici non siano così netti.